Collaboratori di STSTN

Ilaria Ampollini

Ilaria Ampollini è collaboratrice di ricerca presso l’Università degli Studi di Trento. Presso la stessa università, ha conseguito un dottorato di ricerca in Studi Umanistici (indirizzo Storia della Scienza/Storia moderna). Si occupa di comunicazione scientifica, con particolare interesse per la comunicazione del rischio e della probabilità e del rapporto scienza/pseudo-scienze, secondo una prospettiva storica. Lavora sul progetto PRINTEGER.

Lorenzo Beltrame

Lorenzo Beltrame, dottore di ricerca in Sociologia e Ricerca Sociale, collabora con il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento, si occupa di sociologia della scienza e in particolare degli aspetti legati alle politiche della scienza, di percezione pubblica della scienza e della tecnologia e del discorso pubblico su temi biomedici. Ha pubblicato Realtà e retorica del brain drain in Italia, Università di Trento 2007 ed è autore di articoli in riviste nazionali di sociologia. Partecipa al progetto interdisciplinare di Ateneo “Scienza, tecnologia e società-STSTN” e ha curato con Massimiano Bucchi il volume I Trentini e la scienza.

Alberto Brodesco

Alberto Brodesco ha conseguito il titolo di dottore di ricerca presso il Dottorato internazionale di Studi Audiovisivi – Cinema, musica, comunicazione dell’Università di Udine. Lavora come assistente di ricerca al Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento. Insegna “Science on Screen” al Master in Communication of Science and Innovation. Le sue pubblicazioni (molte disponibili in open access: http://unitn.academia.edu/AlbertoBrodesco) si occupano dell’immaginario tecnoscientifico nei media audiovisivi (cinema, serie-tv, YouTube); e dei confini del rappresentabile (violenza, morte, pornografia, freaks). Ha contribuito a riviste internazionali quali Cinergie – Il cinema e le altre arti, Nuncius – Journal of the Material and Visual History of Science, Scienza & Politica – Per una storia delle dottrine, Public Understanding of Science e Porn Studies. È autore di Una voce nel disastro. L’immagine dello scienziato nel cinema dell’emergenza (Meltemi, 2008) e di Sguardo, corpo, violenza. Sade e il cinema (Mimesis, 2014) e curatore (con F. Giordano) di Body Images in the Post-Cinematic Scenario. The Digitization of Bodies (Mimesis International, 2017).

Eliana Fattorini

Eliana Fattorini è laureata in Sociologia, specializzata in Gestione delle Organizzazioni e del Territorio e in Comunicazione della Scienza e dell’Innovazione (SCICOMM) presso l’Università di Trento. Nella sua tesi ha approfondito il fenomeno della contrarietà agli obblighi vaccinali introdotti in Italia nel 2017, si occupa di comunicazione scientifica e delle relazioni tra scienza e società.

Barbara Saracino

Barbara Saracino dottoressa di ricerca in Metodologia delle scienze sociali, collabora con vari centri di ricerca e dipartimenti, tra cui il Dipartimento di Scienza Politica e Sociologia dell’Università di Firenze. Si occupa di Metodologia, Epistemologia, Storia e Sociologia della scienza. Nel 2010 ha curato con Stefania Crovato e Federico Neresini il libroScienza e nuove generazioni. I risultati dell’indagine internazionale ROSE. Dal 2011 partecipa al progetto interdisciplinare di Ateneo “Scienza, tecnologia e società STSTN”.

 

Annunci